Cos'è la cooperazione

La Cooperazione tra regioni e paesi d’Europa avviene attraverso:

 

La Cooperazione Territoriale Europea (CTE) meglio nota come INTERREG, è uno dei due obiettivi della programmazione dei Fondi Strutturali e di Investimento europei (SIE) 2014-2020; è finanziata dal FESR (Fondo Europeo  di Sviluppo Regionale) con quasi 9 miliardi di euro che rappresentano il 2,7% del bilancio europeo per il periodo 2014-2020.

La CTE incoraggia i territori di diversi Stati membri a cooperare mediante la realizzazione di progetti congiunti, lo scambio di esperienze e la costruzione di reti.

 

 

Le Strategie Macroregionali costituiscono uno strumento dell’ Unione Europea, introdotto con il trattato di Lisbona a partire dal 2009.

Sono un’importante novità nell’ambito della collaborazione e della coesione territoriale europea poiché consentono a Regioni di  aree geografiche transfrontaliere di individuare le sfide condivise dai territori interessati per poi fissare obiettivi comuni.

In questo modo si intende facilitare la collaborazione sul piano economico, sociale e territoriale all’interno della regione e rafforzare i meccanismi di cooperazione esistenti. Per l’UE è anche un’occasione di promuovere la collaborazione con i Paesi confinanti. Le strategie macroregionali non sono finalizzate a introdurre nuovi fondi di finanziamento, nuove leggi o nuovi strumenti, ma a favorire un impiego più mirato ed efficiente dei mezzi a disposizione.

Attualmente le strategie macroregionali sostenute dal Consiglio Europeo sono 4:

  • Strategia Europea per il Mar Baltico (EUSBSR);
  • Strategia Europea per il Danubio (EUSDR);
  • Strategia Europea per l’Adriatico e lo Ionio (EUSAIR);
  • Strategia Europea per la Regione Alpina (EUSALP).

 

 

Per maggiori informazioni  sulla cooperazione, consultare il sito della Commissione Europea.