27 Marzo 2019

Il CdS intende finanziare tutti i progetti in Asse 2

Nel corso della riunione del 24 gennaio 2019 il Comitato di Sorveglianza del Programma INTERREG Italia-Svizzera ha preso una decisione di notevole rilevanza. I membri del Comitato hanno infatti stabilito all’unanimità di procedere ad una modifica del Programma per finanziare gli ultimi 8 progetti di durata compresa fra i 18 e 36 mesi presenti in graduatoria sull’Asse 2, ma non approvati per carenza di risorse. Si tratta di Trek+; Spluga 2.0; ASTRONETILO; Con ValoRe; MUSEO DIFFUSO MSG; XperiAlps; DI-SE; MuLM.

L’AdG ha dunque dato seguito a tale decisione adeguando il testo del PO e curando la redazione di un rapporto di modifica, come richiesto dalle procedure regolamentari. Entrambi i materiali sono stati inviati in procedura scritta al CdS  e, una volta condivisi, verranno trasmessi ai servizi della DG REGIO. Poiché la modifica riguarda la distribuzione delle risorse tra i diversi Assi, è infatti necessaria una nuova decisione da parte della Commissione Europea che ,secondo le indicazioni ricevute, non interverrà prima di 3 mesi.

In caso di riscontro positivo, le risorse necessarie a coprire il fabbisogno sarebbero reperite interamente dall’Asse 5 riducendone la dotazione residua di € 10.639.971,43 per parte italiana e CHF 172.837,65 per parte svizzera.