24 gennaio 2018

Partecipa alla Consultazione pubblica della Commissione europea sulla Politica di Coesione

Il 10 Gennaio la Commissione europea ha lanciato una Consultazione pubblica diretta a tutti i cittadini dell’Unione con l’obiettivo di raccogliere la loro opinione sulla futura Politica di Coesione e sui Fondi europei.

Nel 2018 la Commissione europea presenterà le proposte dei futuri programmi finanziari per il quadro pluriennale post-2020 finalizzato alla costruzione del bilancio a lungo termine dell’Unione europea.

Al bilancio attuale, che scade nel 2020, gli Stati Membri contribuiscono con l’1% del loro reddito nazionale lordo, meno di 1 euro al giorno per ogni cittadino europeo. Eppure tale bilancio sostiene gli obiettivi comuni dell’Unione, contribuisce alle principali politiche fornendo beni essenziali e risultati tangibili ai suoi cittadini.

La Commissione europea desidera orientare al meglio le future risorse finanziarle per concentrarle al massimo su ciò che conta maggiormente e nei settori per i quali l’intervento dell’Unione può risultare maggiormente efficace rispetto ad azioni propriamente nazionali. E’ quindi importante valutare cosa ha funzionato e quello che è possibile migliorare al fine di utilizzare al meglio ogni euro del bilancio della UE.

Le opinioni espresse dai portatori di interesse durante questa fase consultiva verranno prese in considerazione dalla Commissione europea, insieme ad altre consultazioni pubbliche che coprono l’intero spettro dei futuri finanziamenti Ue, e costituiranno un importante contributo nell’ambito dell’elaborazione delle proposte legislative per il Quadro Finanziario Pluriennale (QFP) post 2020.

Chi può partecipare: cittadini europei e le parti interessate alla politica di coesione, compresi i beneficiari dei programmi e dei fondi UE quali autorità nazionali, regionali e locali, organismi intergovernativi e non governativi, istituzioni accademiche, organizzazioni della società civile e imprese.

Come partecipare: attraverso la compilazione di un questionario. Il tempo stimato è di circa 30 minuti ed è possibile sospendere e salvare il proprio lavoro per poi riprenderlo successivamente. E’ inoltre possibile scaricare il questionario in formato PDF per preparare le domande. Una volta inviato il questionario le risposte date possono essere scaricate, mentre uno specifico spazio consente, alla fine del questionario, di caricare dei documenti per integrare il proprio contributo (max: 1 MB).

Il Programma di Cooperazione Italia Svizzera invita tutte le persone interessate ad partecipare alla consultazione, entro il prossimo 8 Marzo 2018, cliccando qui

Per approfondimenti è possibile consultare i documenti predisposti dalla Commissione europea.